Partito di Alternativa Comunista

Il partito

Partito di Alternativa Comunista

 

Il Partito di Alternativa Comunista è la sezione italiana della Lega Internazionale dei Lavoratori - Quarta Internazionale (Lit-Ci, Liga internacional de los trabajadores – Cuarta Internacional) (1). E’ stato fondato nel 2007, dopo una scissione dal Partito della Rifondazione Comunista (allora guidato da Fausto Bertinotti) avvenuta il 26 aprile 2006, all’indomani dell’entrata di Rifondazione nel secondo governo Prodi. In quel momento, l’area di opposizione interna al Prc chiamata Amr (Associazione marxista rivoluzionaria) Progetto comunista si scisse in due parti: la componente maggioritaria (i 2/3 del direttivo dell’area) guidata da Francesco Ricci (presidente vicario del Collegio di Garanzia del Prc e membro dell’Esecutivo nazionale del Prc) e Fabiana Stefanoni (allora la coordinatrice dei giovani dell’area e membro del Comitato politico nazionale del Prc) diede vita a Progetto comunista – Rifondare l’Opposizione dei Lavoratori che decise di uscire dal Prc. La decisione era motivata dal fatto che la maggioranza di Rifondazione comunista aveva deciso di sostenere il governo Prodi II, considerato dai futuri fondatori del Pdac un governo borghese a difesa degli interessi di Confindustria. L’altra componente dell’Amr Progetto Comunista, facente riferimento a Marco Ferrando, restò ancora alcuni mesi nel Prc per fondare poi il Partito comunista dei lavoratori, considerato dai dirigenti del Pdac un partito costruito su basi lasse, non bolsceviche, privo di una reale organizzazione internazionale, destinato quindi al fallimento (2).

Da quel primo nucleo si arrivò alla fondazione, il 7 gennaio del 2007 a Rimini, del Partito di Alternativa Comunista (Pdac) (3). Da subito, il Pdac aderì alla Lega Internazionale dei lavoratori (Lit-Ci), che riunisce più di trenta partiti trotskisti nel mondo, tra cui il Pstu brasiliano (4). Il Pdac, secondo la tattica leninista di utilizzare le elezioni politiche come momento di propaganda del programma, si è presentato in alcune tornate elettorali locali e nazionali, presentando un suo programma e suoi candidati sindaco e premier.

 

Il programma e la propaganda

 

Il programma del Pdac è ben riassunto nell’incipit del suo statuto: “Di fronte alla barbarie del capitalismo, capace di offrire all'umanità solo nuove guerre e miseria, razzismo, sfruttamento dell'uomo e devastazione della natura, il compito fondamentale dei comunisti resta quello espresso nel Manifesto del Partito comunista di Marx ed Engels: guadagnare la maggioranza del proletariato, nel corso delle sue lotte quotidiane, alla comprensione dell'impossibilità di riformare il capitalismo e alla conseguente necessità di conquistare il potere politico attraverso il rovesciamento dell'ordine borghese e la distruzione dei vecchi rapporti di produzione. Solo l'instaurazione della dittatura del proletariato, cioè la trasformazione dei lavoratori in classe dominante, potrà aprire una strada di progresso per l'umanità che conduca infine all'eliminazione della società divisa in classi e alla cancellazione di ogni forma di oppressione. Il Partito di Alternativa Comunista (Pdac) opera alla costruzione dell'organo indispensabile della lotta rivoluzionaria: un partito basato sull'indipendenza di classe dalla borghesia e dai suoi governi. Il PdAC mira a riunire la parte più avanzata e cosciente del proletariato, a unificare gli sforzi e le lotte delle masse lavoratrici, dei disoccupati, dei giovani e di tutti gli oppressi; esso cerca di rappresentare nel presente di ogni movimento il suo avvenire: la trasformazione socialista della società”.

Strumenti di propaganda e diffusione del programma del partito sono il mensile Progetto Comunista, la rivista teorica semestrale Trotskismo Oggi e il sito www.alternativacomunista.org, che pubblica ogni settimana articoli di analisi delle vicende nazionali e internazionali.

 

La Lega Internazionale dei Lavoratori – Quarta Internazionale (Lit-Ci)

 

Il Pdac si richiama al trotskismo e, in particolare, alla Quarta Internazionale, fondata da Lev Trockij nel 1938 a partire dalla battaglia dell’Opposizione di Sinistra allo stalinismo e di cui il principale partito era il nordamericano Socialist Workers Party diretto da James Cannon. Dopo l’assassinio di Trotsky ad opera di un sicario stalinista, la Quarta Internazionale subì un profondo processo degenerativo, arrivando, sotto la direzione di Michalis Raptis detto Pablo e successivamente di Ernest Mandel, a sostenere posizioni in contrasto con i principi originari del marxismo e del bolscevismo, come ad esempio l’entrismo “profondo” nei partiti socialdemocratici (riformisti) e stalinisti al fine di “condizionarne” la politica.

Contro questa degenerazione, sotto impulso di Nahuel Moreno, nel 1982, nacque la Lit-Ci. La rottura definitiva di Moreno con il segretariato unificato avvenne già nel 1979 a seguito della rivoluzione nicaraguense, quando la Frazione Bolscevica diretta da Moreno sostenne la rivoluzione con una propria brigata internazionalista, la Brigata Simon Bolivar che combatté contro la dittatura di Somoza. La direzione dell’allora Quarta Internazionale rifiutò di difendere i membri della Brigata quando vennero espulsi dal Nicaragua dai sandinisti e colpiti dalla repressione per essersi rifiutati di appoggiare il nuovo governo (borghese) dei fratelli Ortega. Recentemente la Lit-Ci è stata tra le poche organizzazioni della sinistra a sostenere la protesta in Nicaragua (5).

Nel 1982 nacque la Lit-Ci, che per diversi anni crebbe anche grazie al contributo molto importante della sua sezione argentina, il Mas, che divenne uno dei più grandi partiti della sinistra in America Latina (e il più grande partito trotskista della storia). Oggi, nonostante la crisi del Mas negli anni Novanta (6), la Lit-Ci è la più ampia organizzazione internazionale tra quelle che si rivendicano trotskiste, l’unica che al contempo si costruisce su un terreno internazionale (con congressi internazionali ogni due anni e un Comitato esecutivo internazionale permanente) e che rivendica apertamente la necessità della rivoluzione permanente come obiettivo strategico del proletariato mondiale e l’instaurazione della dittatura del proletariato. E’ tra i principali protagonisti dei recenti processi rivoluzionari in America Latina, in particolare in Cile con il Mit (7). Negli ultimi anni ha destato clamore internazionale la vicenda di Sebastian Romero e di Daniel Ruiz, militanti della Lit-Ci in Argentina, che sono stati perseguitati dal governo Macrì per aver partecipato a scontri davanti al Parlamento durante una grande manifestazione di massa contro le riforme liberiste del governo (8).

La Lit promuove una rivista internazionale di marxismo titolata Marxismo Vivo (9) - tradotta in varie lingue nel mondo - e una scuola internazionale di formazione marxista per militanti di tutto il mondo, la scuola Riazanov (10).

 

Trotskismo oggi

 

Alternativa comunista in Italia edita la rivista teorica Trotskimo oggi. Si tratta di una rivista semestrale che raccoglie lavori di studio e di analisi della storia del movimento operaio. Gli autori degli articoli sono principalmente i dirigenti del partito ma spesso vengono pubblicati saggi anche di teorici del movimento operaio e intellettuali che non fanno parte del partito. La finalità di questa rivista è aiutare militanti nuovi e (meno nuovi) a riscoprire il marxismo - e in particolare il trotskismo - per ricostruire il partito della rivoluzione proletaria mondiale.

 

 

 

 

Note

 1) http://www.litci.org

2) https://www.alternativacomunista.it/politica/nazionale/pcl-le-lezioni-di-un-fallimento 

3) https://www.alternativacomunista.it

4) https://www.pstu.org.br/

5) https://www.alternativacomunista.it/politica/internazionale/-sp-1764743847  

6) https://litci.org/es/menu/lit-ci-y-partidos/un-breve-esbozo-de-la-historia-de-la-lit-ci-2/

7) https://www.vozdelostrabajadores.cl/author/mitweb

8)https://www.corriere.it/esteri/17_dicembre_20/pietre-pentole-pallottolebattaglia-buenos-aires-46e8e476-e4f2-11e7-99b2-e4b972c90c1d.shtml;

8) https://www.clarin.com/politica/sebastian-romero-hombre-mortero-pidio-ir-preso_0_HJ5OcJuff.html;

8) https://www.alternativacomunista.it/politica/internazionale/per-la-liberazione-di-daniel-ruiz 

9)http://marxismovivo.org/

10) https://www.alternativacomunista.it/politica/internazionale/la-lit-quarta-internazionale-apre-un-centro-di-formazione-marxista-per-militanti-di-tutto-il-mondo-

 

 

 

 

Iscrizione Newsletter

Iscrizione Newsletter

Compila il modulo per iscriverti alla nostra newsletter - I campi contrassegnati da sono obbligatori.


Il campo per collaborare col partito è opzionale

 

Appuntamenti

 
1 OTTOBRE
 
 
 

 
22 SETTEMBRE
 
 
 

 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Lega Internazionale dei Lavoratori - Quarta Internazionale

NEWS Progetto Comunista n 95

NEWS Trotskismo Oggi n16

Ultimi Video

tv del pdac

Menu principale